Art Director and Photographer | Emilio Tini
Fashion Editor | Icarius De Menezes


Giobbotto in pelle e raso Diesel Black Gold

La globalizzazione e la stabilità economica dell’uomo negli ultimi anni, alleati alla grossa diffusione della moda nelle reti sociali comunque non tolgono la direzione maschile del guardaroba che punta sempre più ad un’identità essenziale.
L’uomo se deve sedurre, sia nella vita privata sia sul lavoro, sta molto attento a mantenere il suo coolness, senza osare troppo rischiando una perdita di mascolinità.
Nonostante l’esuberanza, la stravaganza e a volte anche il cattivo gusto e la mancanza di buon senso che i vari bloggers e influencers propongono, prevale un’integrità nel momento del vestirsi.


Giobbotto i pelle Diesel Black Gold e denin Diesel

L’uomo ha delle regole intoccabili che lentamente sono percepite con il cambiamento generazionale, l’uomo rimane basico, in estate e in inverno, di notte e di giorno. È un consumatore fedele, al di là della stagione o delle tendenze imposte dalla società, se un uomo si affeziona a un capo è capace di trascinarlo nel suo guardaroba per anni. Se si innamora di un prodotto o si identifica con un determinato “fitting” ne acquista anche più di uno. La prova di questo è il successo di marchi come DIESEL, che da anni propone in un formato molto intelligente, un nome per ogni modello denim, tenendo nella memoria del consumatore il prodotto giusto per ogni gusto. DIESEL è un esempio preciso di un marchio casual che non ha mai avuto interesse nel trasformare l’uomo in una “vetrina di moda”, ma ha sempre avuto dei criteri nel rispettare le esigenze di praticità, comodità ed essenzialità di cui ogni uomo ha bisogno. DIESEL con molta lealtà e rispetto del consumatore ha sempre proposto un uomo vero, seguendo il proprio filo conduttore.


Camicia in pelle Diesel Black Gold

In controcorrente rispetto alla filosofia casual, tra tutti, Gucci impone con successo da alcune stagioni, sotto la direzione artistica di Alessandro Michele, un uomo molto stravagante, con maxi ricami, tessuti colorati, un vintage rivisitato creando la sua impronta nella moda.


Giobotto in camoscio Diesel Black Gold, denin Diesel

Due tra i più grandi stilisti della storia che hanno definito il guardaroba maschile, Calvin Klein e Giorgio Armani, nonostante le loro collezioni che hanno rivoluzionato la moda, sono stati i primi a proporre la loro immagine con una t-shirt ed entrambi saranno ricordati con una maglietta rispettivamente bianca e nera.
La novità per l’uomo sta nella finitura, nella qualità e nel piccolissimo dettaglio, i lavaggi, i trattamenti e i materiali definiscono un consumatore sempre più esigente e attento al proprio stile.
Nonostante abbiano propagato tecnologia, innovazione e abbiano rivoluzionato il modo di vivere, personaggi come Steve Jobs e Mark Zuckerberg si sono sempre presentati nelle occasioni più cruciali e anche storiche in maniera estremamente casual a riprova dell’attitudine dell’uomo contemporaneo rispetto al modo di vestire di un tempo. Questa semplicità informale ha dato spazio ad una sostanza che promuove dei valori concreti.


Giobbotto in pelle, denin e pantalone Diesel

A differenza della donna, che utilizza diversi tipi di abiti per esaltare i propri pregi, l’uomo si concentra sull’apparire bello con indosso capi essenziali.

C’è stata una grande trasformazione nell’attitudine dell’uomo negli ultimi anni, ma c’è stata una trasformazione leggera nel suo guardaroba. È più facile che un uomo tatui il proprio corpo piuttosto che si metta una camicia stampata, ossia preferisce intervenire in maniera definitiva su sé stesso piuttosto che sul proprio outfit. Molti uomini si vestono in maniera simile, ciò che li contraddistingue sono i disegni che hanno sul corpo, la struttura fisica che sostiene le loro personalità, la moda è secondaria.

Guardando le personalità interessanti del nostro contemporaneo, non è più la cravatta a definire la serietà e l’integrità di una persona.

Talent | Mattia Gasperini
Make Up Artist | Katja Wilhelmus | Close Up Agency
Hair stylist | Andrew Guida | Close Up Agency
Style Assistants | Dario Grillo e Eleonora Ramondetti
Production | Emilio Tini Studio

Salva

Salva

Salva

Salva